Segni che il tuo bambino è stato infettato da herpes

Malattie nella bocca

Il virus tipo herpes simplex 1 (HSV-1) e il tipo 2 (HSV-2) provoca infezioni orali, genitali e congenite di infezione da bambini e adulti. Un bambino può contattare l’herpes dai genitori, da altri bambini o dalla madre infetta durante la gravidanza o la nascita vaginale. Non c’è cura per l’herpes, ma la frequenza e la durata dei suoi sintomi possono essere gestiti. È importante riconoscere i segni che il bambino è stato infettato da herpes in modo da poterli ricorrere ad un trattamento appropriato e aiutare a prevenire la diffusione del virus agli altri.

Malattie sulla pelle

I bambini hanno generalmente una condizione nota come gingivostomatite causata da HSV-1. Il sintomo principale della gengivostomatite è l’ulcera nella bocca, spesso accompagnata da febbre, dolore, irritabilità e diminuzione dell’appetito. Alcuni bambini possono rifiutarsi di bere liquidi a causa delle dolori dolorose, in modo che la disidratazione può essere talvolta un sintomo secondario.

Malattie dei genitali

Un altro segno comune di herpes sono le feci fredde o le febbri della bocca sulla bocca (herpes orale). Può anche apparire sporchi sul viso, il mento, le dita o le narici. L’herpes orale è facilmente trasmessa da adulto a bambino o bambino a bambino, condividendo utensili, bevande o asciugamani. Le feci fredde appaiono come bolle pieni di liquidi che sono rossi, dolorosi e teneri al tatto. Nel corso di una o due settimane, le bolle si aprono, si dissolvono, poi si asciugano e si guariscono. L’Herpes gladiatorum è un altro tipo di infezione da herpes che appare sulla pelle, più comunemente intorno alla zona della mascella. Di solito si verifica negli adolescenti che lottano e che sono suscettibili alla trasmissione del virus dell’herpes da tenute strette e tappeti infetti.

Segni di herpes simplex Congenitale

L’herpes genitale può essere causata sia dal virus HSV-1 che da HSV-2, ed è identificato da vesciche herpes nell’area genitale o anale. Viene trasmesso sessualmente attraverso genitali a genitali o orali a contatto genitale. Ci può essere un blister o un cluster di piaghe che si riempiono di un liquido chiaro o rossastro. Questi blister si aprono presto e si sepiano liquido o sangue, e alla fine crosta e guariscono. Gli episodi iniziali di herpes sono spesso accompagnati da sintomi simil-influenzali, come febbre, dolori addominali, mal di testa o anche meningite asettica.

L’herpes simplex congenita viene trasmessa da madre al bambino in utero o durante la consegna vaginale. I sintomi di solito appaiono nel primo mese dopo la nascita del bambino. I neonati possono mostrare segni di irritabilità, ittero (ingiallimento della pelle), disturbi respiratori, grugniti, irregolarità respiratorie, apparenza blu, convulsioni, sanguinamento e urti. Una volta infetti, alcuni bambini possono sviluppare infezioni cutanee localizzate sotto forma di vesciche sul viso o negli occhi, mentre altri possono sviluppare problemi più gravi come l’encefalite, un’infiammazione del cervello che può portare a crisi epilettiche e danni al cervello e al midollo spinale . Un’infezione disseminata di herpes è quella che si diffonde in tutto il corpo e infetta gli organi vitali del bambino. Se non trattata, l’encefalite e le infezioni da herpes disseminate possono essere fatali, quindi è fondamentale cercare il trattamento immediatamente se il bambino sta mostrando uno di questi segni.