Sintomi di tipo 1 herpes genitale

Primi sintomi

Esistono due tipi di virus di herpes – virus tipo herpes simplex 1 (HSV-1) e herpes simplex virus tipo 2 (HSV-2). Mentre HSV-1 causa prevalentemente la formazione di piaghe (febbre vesciche) sulla bocca o sul viso, si stima che il 30% di tutte le infezioni genitali di herpes siano causate da HSV-1. Questi casi sono talvolta trasmessi attraverso il contatto genitali-genitali, ma più spesso attraverso il contatto orale a quello genitale. Come quelli con infezioni HSV-2, circa i due terzi non hanno sintomi e non sono consapevoli di avere l’herpes.

Sintomi di Blister

I primi segni di un’infezione da herpes genitale di tipo 1 di solito appaiono entro due o tre settimane di esposizione a un partner che ha il virus. I primi sintomi di un episodio di herpes in arrivo includono prurito, formicolio o dolore nella zona genitale o anale. Alcune persone possono sperimentare qualche gonfiore e rossore insolito nella zona interessata. Per le donne, i sintomi possono svilupparsi nell’area vaginale, nella cervice, nell’ano, nei genitali e nei glutei esterni. Gli uomini possono sviluppare sintomi esternamente sul pene, lo scroto, le natiche o le cosce, o all’interno dell’uretra o ano.

Sintomi di influenza

Subito dopo i primi segni di formicolio e dolore, appaiono uno o più piccoli denti rossi. Questi denti diventano bolle di ulcerazione piene di liquido. Le bolle si aprono, lasciandole sensazione bagnata, cruda e spesso dolorosa al tatto. Possono dissolvere liquidi o un liquido rossastro e sanguinante. Gli uomini e le donne possono verificarsi bruciore durante la minzione se le piaghe sono in una posizione che entra in contatto con il flusso urinario. La rossore, il gonfiore, il dolore e la tenerezza nell’area persistono nella regione dell’epidemia, mentre le piaghe sono aperte e le donne possono anche verificarsi una scarica vaginale.

Sintomi di guarigione

Il primo focolaio di herpes genitale può anche essere accompagnato da sintomi simili a influenza, tra cui dolori muscolari, febbre, mal di testa e linfonodi gonfie nell’area del groin. In alcuni casi, può apparire un secondo raccolto di piaghe con sintomi continui come l’influenza.

Erbe aromatiche alla fine smetteranno di lubrificare e svilupperanno una crosta secca o una scabbia in cui l’ulcera umida è stata una volta. Nuova forma di pelle sotto la scopa e alla fine la crosta cade per completare il processo di guarigione. Anche se la nuova pelle può essere leggermente tenera e più rossa di aspetto rispetto alla pelle circostante, altri sintomi dolorosi si sono svaniti. Dopo che le herpes herpes guarite, è possibile che si verificino epidemie genitali di herpes. Tuttavia, i focolai genitali HSV-2 ripetono dieci volte più spesso di HSV-1 genitali. Studi di ricerca hanno mostrato il numero medio di epidemie ricorrenti in quelli con HSV-1 genitale da essere tra zero e uno. Quindi molte persone con herpes genitale HSV-1 non possono mai avere un altro focolaio dopo l’epidemia iniziale, e coloro che si verificano possono presentare sintomi relativamente minori rispetto al primo focolaio.

Molte persone non sanno di avere l’herpes genitale di tipo 1 perché non si notano sintomi superficiali. Tuttavia, anche in assenza di sintomi, HSV-1 può “spargere” se stessa attraverso la superficie della pelle e aumentare la probabilità di passare attraverso il contatto orale-genitali o genitali-genitali. Questo è comunemente noto come spargimento virale. L’herpes genitale causata da HSV-1 produce spargimento molto meno virale che l’herpes genitale causata da HSV-2. Solo circa il 25% delle persone con HSV-1 genitale ha sparso qualsiasi virus in assenza di sintomi, rispetto al 55% delle persone con HSV-2. Nel tempo, i tassi di spargimento virale diminuiscono ancora di più. Tuttavia, utilizzando i preservativi del lattice e evitando il contatto sessuale parecchi giorni prima e dopo un focolaio può contribuire a ridurre al minimo il rischio di passaggio al virus.

Sintomi non rilevabili