Integratori per la secchezza vaginale

Soia

Una goccia nel tuo livello di estrogeni è di solito dietro lo sviluppo di secchezza vaginale, secondo il sito web Women to Women. L’estrogeno tende a diminuire durante la perimenopausa e la menopausa, nonché il postpartum. ScienceDaily, un sito web specializzato nel rompere le notizie di ricerca, riferisce che l’estrogeno di una donna può scendere fino a 1.000 volte inferiore nei quattro giorni dopo la nascita. La dieta e alcuni integratori possono contribuire ad alleviare i problemi associati.

Semi di lino

MedlinePlus, un sito web di informazioni sulla salute fornito dalla Biblioteca Nazionale di Medicina degli Stati Uniti, avverte che si dovrebbe sempre consultare il proprio medico prima di cercare di trattare se stessi per qualsiasi condizione, inclusa la secchezza vaginale. Una volta che escludete le cause di secchezza vaginale come l’infezione, puoi provare i soia, ricchi di isoflavoni, un fitocentrolo che può imitare gli effetti dell’estrogeno se il livello è basso. La ricerca sugli isoflavoni è in corso, inclusa la dose necessaria per il sollievo e le migliori fonti, rileva MedlinePlus. Provate ad abbattere l’assunzione di alimenti di soia, come i fagioli di tofu e di edamame, per vedere se offre qualche sollievo. È inoltre possibile acquistare polvere di isoflavone o integratori di capsula alla maggior parte dei negozi di vitamine e salute. Tuttavia, il sito EarlyMenopause.com avvisa questo se si dispone di una condizione della tiroide.

Vitamina A / Beta Carotene

Il seme di lino è un’altra buona fonte di phytoestrogen, secondo il sito web Women to Women. Aggiungendo questo alla vostra dieta potrebbe indurre il tuo corpo a riprendere i suoi livelli normali di lubrificazione diminuiti dalla mancanza di estrogeni reali.

B Vitamine complesse

Il tuo corpo converte beta carotene in vitamina A da alimenti, come carote o da integratori. Questa vitamina richiede una pelle sana e mucose e può contribuire ad alleviare la secchezza della vagina, secondo EarlyMenopause.com. Non dovresti assumere integratori vitaminici A se sei incinta o pensa di rimanere incinta, in quanto può causare difetti di nascita in dosi elevate, come noto in Science News.

Vitamina E

Le vitamine complesse B alleviare lo stress e il sito Web Women to Women lega i problemi con la secchezza vaginale allo stress. Inoltre, le vitamine B contribuiscono anche alla funzione surrenale. Estrone – il tipo di estrogeno prodotto dal tuo corpo dopo la menopausa – inizia nella ghiandola surrenale. Ci sono alcune indicazioni che le vitamine B possono aiutare a prevenire la secchezza vaginale per questa ragione.

O prendere questo supplemento di vitamina per via orale o usarlo come supposta vaginale, suggerisce EarlyMenopause.com. Ad ogni modo, la vitamina E supplementare può provocare un leggero aumento della lubrificazione.

Olio di primavera da sera

EarlyMenopause.com nota che questa fonte di acido linoleico gamma contare sia i sintomi PMS che i sintomi della menopausa, inclusa la secchezza vaginale.