Sintomi di una carenza di vitamina D nei neonati

Panoramica

I bambini fino ai 12 mesi di età devono ricevere ogni giorno almeno 5 microgrammi di vitamina D, secondo l’Ufficio di integratori alimentari. Il buon consumo di vitamina D contribuisce a garantire la crescita normale dell’osso nei neonati durante lo sviluppo. Alcuni neonati, specialmente quelli che sono esclusivamente allattati al seno, possono essere a rischio di sviluppare una carenza di vitamina D. I neonati che presentano sintomi di carenza di vitamina D devono essere valutate da un medico al più presto possibile. Se sei un genitore o una madre in attesa, parla con il tuo medico su come puoi integrare l’assunzione di vitamina D dell’infante.

Teschio morbido

Le piccole ossa del cranio non sono completamente formate o unite insieme quando un neonato è in utero. Questo cranio flessibile e morbido permette ad un neonato di passare attraverso il canale di nascita. Nei neonati sani, le ossa del cranio si uniscono e si solidificano nei primi 19 mesi della vita di un neonato, riporta i rapporti di MedlinePlus. I livelli cronici di vitamina D nei neonati possono causare una condizione chiamata rachitismo e possono inibire questo processo di solidificazione del cranio. Di conseguenza, tutto il cuoio capelluto di un bambino può sentirsi morbido al tatto, secondo la Merck Manuals Online Medical Library. La formazione del cuoio capelluto scarsamente o incompleto può aumentare il rischio di un bambino di sostenere un grave cranio o lesioni cerebrali.

Deformità ossee

Livelli insufficienti di vitamina D influenzano il modo in cui le ossa di un neonato crescono e si sviluppano. I neonati con rachitismo possono sviluppare insolite deformità ossee come sintomi di una carenza di vitamina D. Puoi notare che le gambe del tuo bambino appaiono insolitamente incluse all’esterno o che la sua colonna vertebrale sembra storta o disallineata, MayoClinic.com avverte. Il petto del tuo bambino potrebbe anche anormalmente sporgersi dal petto. Se questi sintomi si verificano, i bambini devono essere valutati da un pediatra quanto prima possibile.

Ritardi nello sviluppo

Se il neonato sviluppa i rachitismo a causa di bassi livelli di vitamina D, si può notare che ha difficoltà a raggiungere normali traguardi di sviluppo. Può avere difficoltà a sedersi su di sé o a sostenere se stesso mentre scansioni. Il Merck Manuals Online Medical Library spiega. Si può anche osservare che i suoi arti sembrano gonfiati a causa della presenza di ossa anormalmente ampie. Consultare un medico se il bambino ha dei ritardi nello sviluppo, in quanto tali sintomi possono essere segni di problemi medici alternativi.

Debolezza muscolare o dolore osseo

Una carenza di vitamina D può causare debolezza muscolare o dolore osseo nei neonati. Se questo si verifica, si può notare che il bambino ha difficoltà a tenere la testa in su o sostenere il proprio peso corporeo durante la seduta o la striscia. I sintomi del dolore osseo potrebbero risultare scomodi e possono causare il suo divenire frequentemente difficile o irritabile.