Gli effetti della caffeina sulla concentrazione

Panoramica

La caffeina è un lieve stimolante trovato non solo in caffè ma in almeno 63 specie vegetali e nei relievers di dolore, diuretici e farmaci da prescrizione. Perché, come riferisce l’U.S. Food and Drug Administration, la caffeina stimola il sistema nervoso centrale, viene spesso considerata un utile stimolante, pensato per aumentare il funzionamento del cervello. La ricerca ha dimostrato che colpisce le aree specifiche del cervello responsabili della memoria e della concentrazione.

Effetti sul cervello

In uno studio del 2005 di Florian Koppelstätter e dei colleghi della Medical University di Innsbruck, Austria, scansioni di fMRI hanno determinato che la caffeina ha promosso una maggiore attività del cingolo anteriore e del gyrus cingulare anteriore nel lobo prefrontale del cervello. Queste aree specifiche sono coinvolte nella pianificazione, attenzione, monitoraggio e concentrazione, secondo questo studio che è stato presentato alla riunione del 2005 della Società Radiologica dell’America del Nord. Sebbene la caffeina sia stata dimostrata per stimolare la concentrazione, non vi è evidenza evidente di quanto tempo dura questo effetto o del modo in cui varia in individui.

Effetti sulla concentrazione dei bambini

La caffeina è stata studiata come un compito di un possibile ruolo nella calmare i bambini con disturbo di iperattività o disadattanza. Questi bambini soffrono di sintomi di disattenzione e impulsività che ostacolano la loro capacità di concentrazione. Anche se la caffeina è uno stimolante, ci sono rapporti che certi individui lo stanno già usando per medicare l’ADHD nei loro figli o in loro stessi. In questi individui la caffeina ha l’effetto opposto che ha sulla maggior parte delle persone. Piuttosto che causarli ad essere più attivi, la caffeina sembra avere un effetto calmante, aiutandoli a concentrarsi e concentrarsi e anche a dormire bene. Uno studio pubblicato nel numero di dicembre del 2005 di “The Journal of Neuropsychopharmacology” riferisce che una dose di caffeina Significativamente aiutato i topi iperattivi per imparare un labirinto più veloce rispetto ai ratti di controllo. Sebbene i sintomi dell’ADHD, come la scarsa concentrazione, possono essere invertiti nei bambini attraverso la terapia di caffeina, questi risultati sono inconcludenti e non ancora validati dagli studi scientifici sui bambini. Non cercate di usare la caffeina per trattare l’ADHD nei bambini senza il consiglio del pediatra. Dato che si trovano alte dosi di caffeina nelle bevande che i bambini bevono, come le bevande, i tè di ghiaccio, il cacao e anche le medicine per tosse, L’eccessiva assunzione di caffeina nei bambini che si addice alla caffeina può provocare una cattiva digestione, mal di testa, cattiva memoria, attacchi di ansia e una mancanza di concentrazione. La stessa quantità di caffeina provoca una reazione più rapida e più forte in un bambino rispetto ad un adulto.

Effetti sulla concentrazione degli atleti

B. Sökmen, L.Ermstrong e colleghi hanno riportato nel “Journal of Strength & && Conditioning Research” nel 2008 una ricerca sugli effetti cognitivi della caffeina sugli atleti. Hanno trovato che la caffeina presa prima di un esercizio di allenamento faticoso può contribuire a sostenere l’intensità dell’esercizio e anche migliorare la concentrazione, in particolare quando l’atleta non ha avuto sonno sufficiente. Ciò è stato particolarmente vero se la caffeina è stata presa gradualmente in piccole dosi per un periodo di tre o quattro giorni. La caffeina è anche stata trovata a svolgere un ruolo in una maggiore concentrazione nella fucilazione del fucile e nel rilevamento di bersagli durante la pratica di combattimento simulata nei militari, indicando La caffeina può aumentare la concentrazione per far fronte a attività stressanti.