Segni di sanguinamento interno dopo una sezione c

Vital Sign Changes

La sezione cesarea è l’intervento più diffuso negli Stati Uniti: quasi un terzo di tutte le consegne sono sezioni cesaree, secondo il Centro per il Controllo delle Malattie. Il sanguinamento può verificarsi dall’incisione della pelle uterina o della pelle, dal sito di attacco placale o da un vaso sanguigno nocivo o danneggiato. La perdita di sangue dalla sezione cesarea può essere doppia rispetto alla consegna vaginale, secondo l’enciclopedia dell’intervento chirurgico, in modo che un ulteriore sanguinamento interno possa rapidamente portare a shock ipovolemico (basso volume del sangue).

Segni addominali

La tachicardia, o il battito cardiaco veloce su 100 battiti al minuto, è un segno classico di sanguinamento interno e shock ipovolemico. Poiché il volume del sangue scende, la pressione sanguigna è inferiore a 90 mm Hg sistolica. La respirazione può diventare rapida e ansante, con respirazione di 22 minuti o più, secondo il manuale di Merck.

I segni della pelle

Dopo la consegna dalla sezione cesarea, tutte le donne vengono somministrate un farmaco chiamato ossitocina per aiutare l’appendice dell’utero e rimanere ferma, per cui non si verifica sanguinamento. Se l’utero perde il suo tono, e diventa flaccido, si chiama atonia uterina, o un utero “boggy” e grandi quantità di sanguinamento interno possono verificarsi rapidamente, secondo David Miller, MD. Per questo motivo, l’utero si sente manualmente attraverso il Addome ogni ora per le prime ore dopo la consegna. L’utero è generalmente sentito tra l’osso pubblico e l’ombelico dopo una consegna cesarea. Se l’utero comincia ad essere palpato ad un livello superiore ogni volta che viene controllato, potrebbe essere il riempimento di sangue. Può anche essere visto un brivido o una tinta bluastro alla pelle sotto l’ombelico se si verifica un sanguinamento interno. L’addome può diventare duro, disteso o doloroso per toccare.

Debolezza e ansia

Le donne con sanguinamento interno diventano molto pallide. Mani e piedi possono essere freddi e freddi, la donna può essere molto sudata e il tempo di ricarica capillare, controllato spingendo verso l’unghia e guardando per vedere quanto il sangue torna al chiodo, è lento, secondo Merck Manuale.

Sanguinamento vaginale

Le donne con sanguinamenti interni possono lamentarsi di essere deboli o addirittura fuoriusciti, soprattutto se cercano di alzarsi. Sentimenti di ansia e un senso di fallimento imminente sono comuni durante un episodio di sanguinamento interno, secondo il manuale di Merck.

Poiché la cervice è morbida e spesso dilatata o aperta, anche dopo una prevista consegna cesarea, il sangue può scappare attraverso la vagina. Le donne che hanno avuto sezioni cesaree hanno ancora sanguinamento vaginale, chiamato lochia, dal sito placentario dopo la consegna. Tuttavia, se il sanguinamento diventa più pesante del normale, saturando un tampone all’ora o se si superano i coaguli, bisogna considerare sanguinamenti interni.

Diminuzione dell’uscita di urina

Analisi del sangue

Poiché il flusso di sangue ai reni è ridotto, l’uscita di urina può scendere a meno di 30 millilitri (ml) all’ora, secondo il manuale di Merck. La maggior parte delle donne ha un catetere per l’allattamento per una consegna cesarea per mantenere la vescica vuota e l’uscita dell’urina viene controllata ogni ora per le prime ore dopo la consegna.

Un count completo del sangue, o CBC, può mostrare una diminuzione dell’emoglobina o dell’ematocrito, anche se questo non verrà mostrato su un test di sangue immediatamente in caso di rapida perdita di sangue, secondo il manuale di Merck.