Le differenze tra l’acne del bambino e la milia

Acne del bambino

I bambini hanno una pelle sensibile e possono sviluppare una serie di condizioni di pelle minori ma sgradevoli. Spesso i neonati svilupperanno macchie di piccoli scusi sui loro volti e questi possono essere sia acne che milia. Entrambe le condizioni sono comuni e, anche se sembrano sgradevoli, sono entrambi innocui. Sapere come riconoscere e trattare queste semplici condizioni a casa può salvare un viaggio inutile al medico.

Milia

I neonati, soprattutto i neonati, spesso sviluppano macchie di colpi rossi sulle guance, sui menti e sulle fronte durante le prime tre o quattro settimane di vita. Gli urti sono brillantemente colorati e possono essere scambiati per un rash o un morso di bug. Essi spesso appaiono più infiammati quando il bambino piange, portando i genitori a credere che il bambino piange a causa dello scoppio. In realtà questa acne del bambino è una condizione comune e indolore nei neonati. È causato da cambiamenti ormonali che si sono verificati durante la gravidanza della madre. Raramente questo può essere un’indicazione di un problema ormonale nel bambino, ma più spesso è una risposta normale alla vita al di fuori del ventre.

Trattamento

C’è una condizione di pelle simile che si verifica frequentemente nei neonati ed è erroneamente chiamata acne del bambino. In questo caso il bambino ha pieghe bianche piuttosto che rosse e questi urti sono chiamati milia. Sono chiamati anche “scoppio di latte” perché appaiono simili a uno spray di latte sul volto del bambino. Gli urti sono tipicamente sul naso, il mento e le guance, ma possono verificarsi in altre parti del corpo. Quando gli urti appaiono all’interno della bocca del bambino sono un tipo speciale di milia chiamato perle Epstein. Milia viene causata quando piccoli fiocchi di pelle si bloccano in tasca sulla superficie della pelle. Non sono dolorosi o irritanti per il bambino.

Anche se la milia e l’acne del bambino sono condizioni diverse, hanno diverse cose in comune, tra cui il trattamento. Il miglior trattamento per queste condizioni è quello di non fare nulla. Sono risposte normali della pelle di un bambino e andranno via da soli. Entrambe le condizioni dovrebbero sparire da sole entro poche settimane senza alcun effetto cicatrizzante o altro. I casi ostinati possono durare per alcuni mesi. Quando si lavano il viso del bambino, i genitori devono strofinare delicatamente e non strofinare o pizzicare gli urti perché tale azione vigorosa potrebbe causare irritazione o infezione. Tutti i tentativi di trattamento come lozioni o oli possono causare le condizioni di durare più a lungo. In rari casi, l’acne del bambino può essere indicativa di problemi ormonali sottostanti. Se gli urti rossi persistono per più di tre mesi, discuterne con il pediatra al prossimo appuntamento regolare del bambino.