Gli svantaggi dell’energia solare termica

Panoramica

Ogni progetto su larga scala porta con sé alcuni svantaggi intrinseci. Le centrali termoelettriche vittime di diversi ostacoli impegnativi, anche se non insormontabili, non comuni ad altri tentativi. I vantaggi ambientali sono compensati da preoccupazioni valide, mentre la tecnologia necessaria per stimolare veramente il solare come fonte di energia vitale è sotto il peso dei finanziamenti difficili da trovare.

Preoccupazioni ambientali

L’impronta di carbonio di un prodotto è determinata non solo da ciò che il prodotto stesso produce ma dalla quantità di energia necessaria per la sua fabbricazione. I collettori solari sono realizzati in fabbriche alimentate in gran parte dai combustibili fossili utilizzando materiali smaltiti con combustibili fossili, in modo che anche se l’elettricità generata in un impianto solare termico è priva di emissioni, il processo di produzione ha ancora un impatto significativo sull’ambiente sia sul terreno che sul Inoltre, la generazione di energia da qualsiasi fonte di energia è acqua intensiva. Le centrali solari richiedono l’acqua per il vapore per alimentare il generatore, nonché per il raffreddamento e il lavaggio dell’apparecchiatura. Secondo un rapporto del Dipartimento per l’energia americana al Congresso, i vecchi & sistemi di raffreddamento hanno usato fino a 27.000 galloni d’acqua per megawatt, o MW, di energia prodotta. Le nuove tecniche di raffreddamento evaporative riducono il numero a circa 500-600 galloni per MW, che è ugualmente pari all’uso dell’acqua in un tipico impianto a carbone.

Problemi di archiviazione

Nessun vero passo avanti nella produzione di energia solare, sia esso l’energia solare concentrata, o il CSP, o l’energia solare fotovoltaica, è possibile senza un mezzo adeguato e conveniente di immagazzinamento di corrente. Le piante termiche solari producono elettricamente solo quando il sole splende, rendendo i giorni nuvolosi e le ore notturne un ostacolo al flusso costante di energia elettrica che la rete elettrica della nazione necessita. I ricercatori del Massachusetts Institute of Technology stanno sperimentando catalizzatori poco costosi che Può dividere l’acqua in idrogeno e ossigeno, con elettricità prodotta durante il giorno in modo che le centrali termiche solari possano utilizzare l’energia immagazzinata nei legami chimici dell’idrogeno per generare elettricamente la notte tramite celle a combustibile, ma il lavoro è ben lungi dall’essere completato . In alternativa, i materiali sperimentali di trasferimento di calore come il sale fuso possono bloccare l’energia termica generata da una centrale termica solare per essere utilizzata più tardi durante le ore notturne. Tuttavia, la pianta di maggior successo per farlo, a partire dal 2010, la stazione Andasol in Spagna, ottiene solo un extra sei ore di generazione di energia dal processo. E ‘un inizio sano, ma il potere di 24 ore al giorno attraverso una sorta di tecnologia di storage deve diventare una realtà per rendere il solare vitale in tutto il mondo.

Costo

Uno dei vantaggi che la generazione di energia termica solare gode sopra il suo cugino stretto, l’energia solare fotovoltaica, o PV, è che può essere fatto a bilance molto più grandi meno costose di PV. Il vantaggio diventa tuttavia uno svantaggio quando si tratta di finanziare questi progetti su larga scala. I costi sono ancora molto alti rispetto alle centrali a carbone basate sulle unità prodotte di energia prodotta, il che rende le spese iniziali di spesa spaventose per i potenziali investitori. Più soldi sono passati in piccoli progetti fotovoltaici a causa di minori rischi e meno cash up front, secondo Jonathan Fahey scrivendo per “Forbes Magazine” nel luglio 2010.