Fasi di insufficienza cardiaca congestizia

Panoramica

L’insufficienza cardiaca congestizia è una grave condizione fisica, ma può essere gestita e vissuta con molto tempo. L’American Heart Association definisce il CHF come quando il cuore non ha più la capacità di pompare un’adeguata quantità di sangue in tutto il corpo. Diverse condizioni possono portare a CHF, come la malattia del muscolo cardiaco, l’alta pressione sanguigna, i difetti cardiaci, l’infezione del muscolo cardiaco o malattie cardiache. La congestione avviene quando il sangue ritorna nelle vene quando sta cercando di tornare al cuore. Ciò può causare gonfiori e infiammazioni nel corpo, anche se è più comune nelle estremità inferiori, come le caviglie. La congestione che si verifica nei polmoni può rendere difficile il respiro del paziente. Nel 2001, l’American College of Cardiology e l’American Heart Association hanno sviluppato una classificazione “stage” per i pazienti CHF. A differenza delle fasi del cancro, che sono numerate, vengono scritte fasi di CHF.

Stadio A

I pazienti di fase A non hanno ancora CHF, ma hanno fattori di rischio per lo sviluppo. Anche se non c’è ancora un disturbo con la struttura del cuore, sono presenti i fattori sottostanti di alta pressione sanguigna, diabete, malattie cardiache o abuso di stupefacenti e alcolici.

Stadio B

Nella fase B ci sono prove fisiche di un disturbo strutturale del cuore. Esempi di disturbi strutturali sono malattie della valvola cardiaca, ingrandimento del cuore o di una delle camere, o tessuto fibroso. Anche se i disturbi strutturali possono essere presenti, il paziente non mostra sintomi di CHF – stanchezza, infiammazione o insonnia.

Stadio C

Nella fase C, il paziente ha evidenze di disturbi strutturali nel cuore e sta sperimentando uno o più sintomi di malattie cardiache. Mancanza di respiro, difficoltà a dormire, gonfiore e edema accompagnano tutti i cambiamenti fisici del cuore. Secondo l’American College of Cardiology, la maggior parte dei pazienti con diagnosi di CHF sono in questa fase.

Stadio D

La fase D è la fase più grave di insufficienza cardiaca congestizia. In questa fase, i pazienti hanno difficoltà con i compiti quotidiani. Possono essere necessari e sono considerati per trattamenti specializzati – come la rimozione del fluido dai polmoni o da altre parti del corpo, da un trapianto di cuore o addirittura da una cura per l’ospizio poiché il cuore si avvicina al fallimento.