Segni e sintomi di alto livello di calcio nel sangue

Panoramica

L’ipercalcemia, o livelli elevati di calcio nel sangue, è definita dal Manuale di Merck come una concentrazione di calcio superiore a 10,4 milligrammi per decilitro, o mg / dL. L’ipercalcemia può o non può causare segni o sintomi. I sintomi più comuni, quando presenti, includono stanchezza, alterazione della concentrazione, aumento della frequenza della minzione, diminuzione dell’appetito, sete, nausea, vomito e costipazione. Il Manuale del Merck rileva che i livelli di calcio superiore a 18 mg / dl possono causare insufficienza renale, shock e persino morte.

Rene

Una delle funzioni dei reni è quella di eliminare l’eccesso di calcio dal corpo nelle urine. Alti livelli di calcio possono mettere ulteriore stress sui reni e causare la perdita della capacità di rimuovere l’eccesso di calcio. Molto alti livelli di calcio, o ipercalcemia cronica, possono causare danni ai reni che non possono essere reversibili. I segni ei sintomi relativi alla funzione renale inefficace includono le calcoli renali, una maggiore frequenza della minzione, una minzione minima durante la notte, dolore alle fianco e maggiore sete. Una maggiore frequenza di urinazione può essere causata dalla deposizione di calcio nel rene, che può portare a diabete insipidico nefrogenico, una condizione in cui i reni non sono in grado di concentrare l’urina. Una maggiore escrezione dell’urina, a sua volta, porta alla disidratazione e alla sete. Secondo la Clinica di Cleveland, il 20% di quelli con esperienza ipercalcemia ha aumentato la sete e la minzione associata al diabete insipidus nefrogenico.

gastrointestinale

Le manifestazioni gastrointestinali includono dolore addominale, costipazione, nausea, vomito e diminuzione dell’appetito. Questi sintomi sono causati dalla disidratazione indotta da una minzione aumentata. La disidratazione è peggiorata da questi fattori precipitanti. L’ipercalcemia può anche aumentare la produzione di acido dello stomaco, che può esacerbare nausea, vomito e diminuzione dell’appetito.

Cardiovascolare

Il calcio è necessario dal cuore per battere correttamente, tuttavia troppo calcio può causare un battito anomalo del cuore noto come un’arritmia. L’ipercalcemia può anche provocare l’ipertensione e la calcificazione cardiovascolare. L’ipertensione si verifica quando i reni vengono danneggiati da alti livelli di calcio e perdono la capacità di regolare correttamente la pressione sanguigna. L’ipertensione può anche essere causata dalla costrizione dei vasi sanguigni da ipercalcemia.

Sistema nervoso

Secondo l’istituto di Linus Pauling, il calcio è necessario per la trasmissione dei segnali nervosi e la contrazione dei muscoli. I sintomi muscolari includono torsioni muscolari, atrofia muscolare e debolezza. Le manifestazioni psicologiche includono stanchezza, depressione, ansia, irritabilità e ridotta concentrazione. La confusione, la demenza, la perdita di memoria e il coma possono verificarsi con livelli di calcio superiori a 12 mg / dL, rileva il Manuale di Merck. Le cefalee possono anche essere presenti e sono un risultato della disidratazione.

I sintomi scheletrici includono dolore osseo, perdita di altezza, fratture, aumento della curvatura della colonna vertebrale e inclinazione delle spalle. Questi sintomi possono essere causati da tumori secernenti di calcio che sono stati metastatizzati all’osso o dalla diminuzione della massa ossea.

osso