I vantaggi di tutto-guarire & prunella vulgaris

Panoramica

All-Heal, Heal-All, Self-Heal e Woundwort sono tra i nomi più comuni per l’erba perenne Prunella vulgaris a bassa crescita. Questa pianta crescente e crescente cresce nella maggior parte delle zone temperate in tutto il mondo ed è stata utilizzata in applicazioni medicinali e culinarie da millenni. I benefici di All-Heal e Prunella vulgaris sono leggendari, e moderni studi nutrizionali e medicinali indicano che le leggende possono essere scientificamente supportate.

Proprietà antivirali

All-Heal è stato usato per secoli come una panacea a base di erbe, applicata topically per il trattamento delle ferite e prese internamente sia da mangiare tutta l’erba o bere tè dalle teste di fiori secchi per il trattamento di febbre e altre malattie, secondo gli erboristi tradizionali Deb Jackson e Karen Bergeron scrive su Alternative Nature Online Herbal. I ricercatori medici moderni hanno scoperto che All-Heal ha potenti effetti antivirali, che possono rappresentare la reputazione tradizionale dell’erba. L’impatto antivirale di Prunella vulgaris nasce principalmente da un composto nutritivo chiamato acido rosmarinico, ricercatori medici cinesi Chuen-lung Cheng e Hongxi Xu nella “Giornata asiatica dei medicinali tradizionali”. L’estratto di P. vulgaris è stato utilizzato con successo clinicamente per controllare la gengivite e per trattare aspetti delle infezioni da herpes, e gli studi di laboratorio indicano la sua potenziale efficacia nei confronti dei virus dell’HIV, secondo il rapporto del diario.

Effetti antihyperglicemici

L’estratto di Prunella vulgaris ha ridotto significativamente l’aumento del glucosio nel sangue nei ratti di laboratorio che erano in uno stato diabetico indotto, secondo un rapporto pubblicato nel 2007 “Asian Pacific Journal of Clinical Nutrition”. L’estratto All-Heal ha fornito un impatto ancora maggiore quando somministrato in combinazione con glibenclamide, un popolare anti-diabetico droga. L’estratto All-Heal ha migliorato l’azione dell’elbenclamide, con conseguente un impatto più efficace e più duraturo sui livelli di glucosio nel sangue rispetto a quando è stato utilizzato solo All-Heal o glibenclamide da solo. Sebbene sia necessario uno studio maggiore, la Prunella vulgaris dimostra una grande promessa di benefici per il trattamento del diabete. Gli usi medicinali tradizionali di All-Heal indicano che ripristina la salute sbilanciata e agisce come tonico generale, secondo Alternative Nature Online Herbal. Un impatto positivo sui livelli di glucosio nel sangue può ben rappresentare la reputazione tradizionale di migliorare un senso di benessere e salute.

Suppressant di allergia

Una soluzione debole di Prunella vulgaris è stata tradizionalmente utilizzata come un oculare per occhi irritati, come pure per sties e pinkeye, e il tè caldo All-Heal è considerato un trattamento benefico per le malattie, secondo Alternative Nature Online Herbal. Recenti ricerche di laboratorio scientifico indicano che All-Heal è un potente strumento contro le risposte allergiche e ha effetti antiinfiammatori, che possono rappresentare questi usi tradizionali. Il Dr. Ray Sahelian, un medico praticante e scrittore medico specializzato nell’uso di integratori alimentari e medicina naturale, riferisce che almeno due studi di laboratorio riportati nelle riviste mediche di peer-review indicano che la Prunella vulgaris inibisce le risposte allergiche immediate e presenta una forte influenza inibitoria Sull’infiammazione. Questi studi indicano il potenziale che All-Heal attribuisce benefici per la salute a chi soffre di allergie e alle persone affette da disturbi infiammatori come l’artrite, anche se sono necessari ulteriori studi per determinare i meccanismi precisi di questi impatti.