Effetti collaterali di prelievo di ferro e compresse di acido folico

Panoramica

I supplementi di ferro possono essere prescritti dai medici per curare l’anemia di carenza di ferro. Questa anemia è associata a una scarsa produzione di globuli rossi e non abbastanza di sangue che scorre negli organi e nei muscoli. Gli integratori di ferro possono essere prescritti con integratori di acido folico durante la gravidanza. Questi supplementi combinati assicurano un adeguato sviluppo del cuore e delle cellule cerebrali del bambino in crescita. È importante che gli utenti siano consapevoli dei possibili effetti collaterali di questi integratori.

Effetti collaterali comuni

L’aggiunta di ferro e acido folico può causare crampi di stomaco, costipazione, bruciori di stomaco, nausea e vomito. Il ferro può influenzare le feci facendole nere. Secondo l’Istituto di Salute di Linus Pauling, questo colore nero è dovuto al ferro non assorbito e non è un effetto nocivo. Il disagio addominale e i sintomi possono diminuire durante alcuni giorni o settimane come il corpo si adatta all’assunzione di questi integratori.

Effetti collaterali gravi

Durante l’assunzione di compresse di ferro e di acido folico si possono sviluppare gravi effetti collaterali, tra cui gravi mal di stomaco e dolore al torace. Altre modifiche visibili includono la pelle vellutata e le labbra e le unghie che sviluppano un colore blu. Secondo l’Istituto Linus Pauling, se questi sintomi si sviluppano, è importante contattare il proprio medico poiché può indicare gravi preoccupazioni. Anche un farmacista può essere consultato con qualsiasi preoccupazione.

Effetti collaterali a causa di interazioni farmacologiche

Il ferro e l’acido folico possono interagire con altri farmaci da prescrizione e non prescrizione e causare effetti collaterali. Secondo i National Institutes of Health, farmaci specifici, tra cui metyldopa, levodopa, penicillamina, cloramfenicolo e antibiotici di quinolone, possono interagire con ferro e acido folico e disturbare la funzione che questi integratori dovrebbero produrre. L’istituto di Linus Pauling afferma che il ferro può anche interagire con gli anti-biotici antiacidi e tetraciclina e compromettere le proprie funzioni. Tutti gli altri farmaci presi con aggiunta di ferro e acido folico devono essere approvati da un medico o da un farmacista per garantire che non ci siano reazioni dannose, effetti collaterali o funzioni compromesse.

Overdose

Un sovradosaggio di ferro con aggiunta di acido folico può comportare gravi rischi per la salute. L’Istituto Linus Pauling consiglia che, se si è verificato un sovradosaggio, è necessario contattare immediatamente un centro di controllo veleno o un locale di emergenza. Possibili effetti collaterali e sintomi di un sovradosaggio includono pallore, battito cardiaco debole e veloce, nausea, vomito e diarrea verde. È importante assicurarsi che i dosaggi di questi integratori vengano presi correttamente per evitare problemi potenziali.