Effetti collaterali della tubalectomia

Panoramica

Una tubalectomia, medicale nota come salpingectomia, è una chirurgia per rimuovere uno o entrambi i tubi fallopi. Le salpingectomie vengono eseguite per molte ragioni, tra cui l’infezione del tubo fallopiano, la gravidanza ectopica o per diminuire i rischi del cancro ovarico quando è stato fatto in combinazione con la rimozione delle ovaie, secondo MayoClinic.com. Gli effetti collaterali di una tubalectomia comprendono complicazioni chirurgiche generali, ma possono anche essere specifiche del motivo dietro l’intervento chirurgico.

Sanguinamento e infezione

Il sanguinamento e l’infezione sono i principali effetti collaterali di qualsiasi intervento chirurgico, tra cui la salpingectomia, osserva il sito Web MD Guidelines. Il rischio di infezione dovrebbe diminuire se la causa dell’intervento è stata un’infezione da tubo fallopiano o una salpingite. La sanguinamento è di solito una complicazione precoce, osservata prima di lasciare l’ospedale. A volte, tuttavia, il sovraesercizio, la dieta povera oi farmaci possono provocare un sanguinamento durante il tempo di recupero a casa.

Gravidanza extrauterina

Uno studio del 2006 da X.H. Meng e Y.M. Zhu pubblicato nella “Journal of Zhejiang University”, ha dimostrato che un salpingectomy non influenza la produzione di ormoni femminili. Tuttavia, la salpingectomia può impostare lo stadio per le gravidanze ectopiche ripetute. Dr. Shayne Plosker, uno specialista della fertilità presso l’Università del Sud della Florida, afferma che c’è una probabilità aumentata del 15 per cento di soffrire le gravidanze ectopiche ripetute con l’intervento chirurgico.

Polmonite

Il tubo o tubi fallopiani vengono rimossi in anestesia generale. L’anestesia e il periodo di recupero possono invitare una serie di effetti respiratorie, in particolare la polmonite. Questo effetto collaterale del salpingectomy è di solito prevenibile, con l’uso di tecniche di recupero aggressive e l’uso di un spirometro di incentivazione per esercitare la capacità polmonare immediatamente post-operatoria, secondo MD Guidelines.